SITO UFFICIALE: → ilgeniodellostreaming.black ← L'unico ORIGINALE

Storico

7.6
HD
Il primo re (2019)

Due fratelli, soli, nell’uno la forza dell’altro, in un mondo antico e ostile sfideranno il volere implacabile degli Dei. Dal loro sangue nascerà una città, Roma, il più grande impero che la Storia ricordi. Un legame fortissimo, destinato a diventare leggenda.

 

Latino – Sub-ITA

7.6 /1
6.4
HD
L’uomo dal cuore di ferro [HD] (2017)

Il romanzo segue la storia dell’operazione e le vite dei suoi protagonisti: Reinhard Heydrich e i suoi assassini Jozef Gab?ík e Jan Kubiš . Ma è anche intrecciata con il racconto dell’autore del processo di ricerca e scrittura del libro, il suo commento su altri trattamenti letterari e mediatici del soggetto, e riflessioni sulla misura in cui il comportamento delle persone reali può essere necessariamente romanzato in un romanzo storico.

6.4 /1
8.1
HD
Ben Hur

Nel 26 DC, Judah Ben-Hur (Charlton Heston) è un ricco principe ebreo e mercante a Gerusalemme, che vive con sua madre, Miriam (Martha Scott); sua sorella, Tirzah (Cathy O’Donnell); e la loro serva Amrah (Stella Vitelleschi). Lo schiavo fedele della famiglia, il mercante Simonides (Sam Jaffe), fa una visita con sua figlia, Esther (Haya Harareet). Giuda ed Ester si innamorano a prima vista, ma è bethrothed ad un altro. L’amico d’infanzia di Giuda, il cittadino romano Messala (Stephen Boyd), è ora un tribuno. Dopo diversi anni lontano da Gerusalemme, Messala ritorna come nuovo comandante della guarnigione romana, la Fortezza di Antonia. Messala crede nella gloria di Roma e del suo potere imperiale, mentre Giuda è devoto alla sua fede e alla libertà del popolo ebraico. Questa differenza causa tensione tra gli amici, e si traduce nella loro divisione dopo che Messala emette un ultimatum che richiede a Giuda di consegnare potenziali ribelli tra la popolazione alle autorità romane.

8.1 /1
7.7
HD
Gettysburg (1993)

Il film inizia con una mappa narrata che mostra l’esercito confederato della Virginia del Nord, comandato da Robert E. Lee, che attraversa il fiume Potomac per invadere il nord nel giugno del 1863, marciando attraverso il Maryland e la Pennsylvania. Il 30 giugno, la spia confederata Henry Thomas Harrison riporta al tenente generale James Longstreet, comandante del primo corpo, che l’ esercito dell’Unione del Potomac si sta muovendo nella loro direzione, e che il comandante dell’Unione Joseph Hooker è stato sostituito da George Meade. Longstreet riporta le informazioni al generale Lee, che è preoccupato che l’esercito si stia muovendo “sulla parola di un attore”, in contrasto con quello del suo capo di cavalleria, JEB Stuart. Nondimeno, Lee ordina all’esercito di concentrarsi vicino alla città di Gettysburg. Negli accampamenti dell’Unione vicino a Union Mills, nel Maryland, al colonnello Joshua Lawrence Chamberlain del 20° Maine viene ordinato di accogliere 120 uomini del 2 ° Maine, che si erano dimessi per protesta, con il permesso di sparare a qualsiasi uomo che si rifiuta di combattere. Chamberlain parla agli uomini, ed è in grado di persuadere tutti tranne sei a prendere le armi.

7.7 /1
8.5
HD
Il Gladiatore

Ritorna il valoroso generale romano Maximus Russell Crowe ha ancora una volta condotto i suoi legionari alla vittoria sul campo di battaglia. Ora che la guerra è stata vinta, Maximus sogna solo di poter tornare da sua moglie e suo figlio. L’imperatore morente Marco Aurelio Richard Harris ha però un altro incarico da affidare al generale vittorioso: assumere il comando dell’impero, prendendo il suo posto. Geloso del favore di cui gode presso l’imperatore, l’erede al trono, Commodo Joaquin Phoenix, comanda l’uccisione di Maximus e della sua famiglia. Sfuggito malapena alla morte, il generale è ridotto in schiavitù e allenato come gladiatore per i combattimenti nell’arena. La sua fama comincia a crescere. Una volta giunto a Roma, Maximus desidera vendicare la morte della moglie e del figlio uccidendo il nuovo imperatore: Commodo. Il gladiatore ha imparato che l’unico potere più forte di quello dell’imperatore è il volere del popolo, e sa benissimo che il solo modo per attuare il suo piano di vendetta è diventare il più grande campione dell’impero. Fonte trama

8.5 /1
N/A
HD
Era mio nemico [HD]

Negli anni Quaranta, durante la Seconda guerra mondiale, i giapponesi hanno attaccato Pearl Harbor e ciò ha distrutto il morale degli americani. Roosevelt, il presidente degli Stati Uniti, ha deciso di rischiare tutto per bombardare Tokyo risollevando le speranze della gente. Le truppe aeree, guidate dal tenente colonnello Doolittle e decollate da una portaerei, sono però costrette ad atterrare nelle zone costiere vicino Zhejiang a causa dell’alto consumo di carburante. Uno dei giovani piloti viene salvato da una donna del posto: una vedova. Fonte Trama

N/A /1
7.2
HD
Outlaw King – Il re fuorilegge [HD]

Il racconto dell’eccezionale anno storico che vede Robert the Bruce incoronato Re di Scozia combattere per riottenere il controllo del territorio, per poi essere sconfitto e dichiarato fuorilegge dopo un attacco a sorpresa del Re d’Inghilterra e delle sue armate. Fonte Trama

7.2 /1
6.4
HD
The Happy Prince – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde [HD]

Nella stanza di una decadente pensione di Parigi, Oscar Wilde trascorre gli ultimi giorni della sua vita e come in un vivido sogno i ricordi del suo passato riaffiorano, trasportandolo in altre epoche e in altri luoghi. Non era lui un tempo l’uomo più famoso di Londra? L’artista idolatrato da quella società che l’ha poi crocifisso? Oggi Wilde è un uomo malato, che ripensa con malinconia alle passioni che l’hanno travolto e con tenerezza al suo incessante bisogno di amare incondizionatamente. Rivive la sua fatale relazione con Lord Alfred Douglas e le sue fughe attraverso l’Europa, ma anche il grande rimorso nei confronti della moglie Constance per aver gettato lei e i loro figli nello scandalo. Ad accompagnarlo in questo ultimo viaggio solo l’amore e la dedizione di Robbie Ross, che gli resta accanto fino alla fine nel vano tentativo di salvarlo da se stesso e l’affetto del suo più caro amico Reggie Turner.

6.4 /1
6.9
HD
Paolo, apostolo di Cristo [HD]

La storia dell’ultimo periodo di vita di Paolo di Tarso, un uomo che è passato dal perseguitare i Cristiani all’essere l’apostolo più influente di Cristo dopo la conversione lungo la strada da Gerusalemme a Damasco. Aspettando di essere giustiziato dall’imperatore Nerone a Roma, Paolo continuerà a promuovere il Vangelo mantenendo inalterata la sua fede. Fonte Trama

6.9 /1
6.3
HD
Addio mia regina [HD]

Versailles, luglio 1789. Alla corte di Luigi XVI cresce il malcontento e il popolo francese è in fermento per porre fine agli sperperi del sovrano che hanno ridotto la nazione sull’orlo della povertà, con i viveri che cominciano a scarseggiare e l’ombra di una sanguinosa rivolta che incombe. Dietro l’apparente calma dei palazzi reali, ognuno sta organizzando in gran segreto la propria fuga e anche la regina Maria Antonietta (Diane Kruger) ha radunato il suo entourage per lasciar la residenza e mettersi in salvo prima che la situazione degeneri. Tra sue dame di compagnia vi è anche Sidonie Laborde (Léa Seydoux) che, da compagna di letture e amica intima della regina, si ritrova a vivere con grande stupore le prime ore di una rivoluzione destinata a cambiare il corso della storia. Fonte Trama

6.3 /1
5.4
HD
L’ultima legione

L’Impero Romano d’Occidente sta cedendo sotto la pressione delle invasioni barbariche. Un gruppo di soldati lotta strenuamente per difendere i confini e l’onore di un dominio giunto ormai al collasso.. Fonte Trama

5.4 /1
7.3
HD
Anthropoid [HD]

Nel 1941 il generale delle SS Reinhard Heydrich viene nominato da Hitler a capo delle forze di occupazione naziste in Cecoslovacchia. Soprannominato “il macellaio di Praga”, Heydrich è considerato il numero tre del Reich e il suo regno di terrore e brutale repressione della resistenza ceca spingono gli Alleati a escogitare un piano top secret destinato a cambiare la storia. Formati tra le fila delle forze britanniche, due soldati cechi in esilio saranno paracadutati nella loro terra natale per un audace incarico: assassinare il macellaio. Fonte Trama

7.3 /1
5.7
HD
Ben-Hur [HD]

Giuda Ben-Hur (Jack Huston), un giovane dalle nobili origini, è falsamente accusato di tradimento dal fratello adottivo Messala (Toby Kebbell), ufficiale dell’esercito romano. Privato del titolo e separato dalla famiglia e dalla donna che ama (Nazanin Boniadi), Giuda è costretto in schiavitù. Dopo anni passati per mare, Giuda fa ritorno alla propria terra d’origine per cercare vendetta, trovando invece la salvezza. Fonte Trama

5.7 /1
7.3
HD
Il labirinto del silenzio [HD]

Johann Radmann, giovane procuratore nella Germania dell’Ovest del dopoguerra, indaga su una cospirazione di massa messa in atto per coprire i passati oscuri e la connivenza con il regime nazista di importanti personaggi pubblici. Fonte Trama

7.3 /1
N/D
HD
L’Impero e la Gloria – Roaring Currents [HD]

Una delle più clamorose battaglie militari della storia. La flotta coreana, infatti, con sole 12 navi riuscì a sconfiggere la meglio attrezzata flotta giapponese, che poteva far conto su 330 navi Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Il discorso del Re [HD]

Duca di York e secondogenito di re Giorgio V, Bertie è afflitto dall’infanzia da una grave forma di balbuzie che gli aliena la considerazione del padre, il favore della corte e l’affetto del popolo inglese. Figlio di un padre anaffettivo e padre affettuoso di Elisabetta (futura Elisabetta II) e Margaret, Bertie è costretto suo malgrado a parlare in pubblico e dentro i microfoni della radio, medium di successo degli anni Trenta. Sostituito il corpo con la viva voce, il Duca di York deve rieducare la balbuzie, buttare fuori le parole e trovare una voce. Lo soccorrono la devozione di Lady Lyon, sua premurosa consorte, e le tecniche poco convenzionali di Lionel Logue, logopedista di origine australiana. Tra spasmi, rilassamenti muscolari, tempi di uscita e articolazioni più o meno perfette, Bertie scalzerà il fratello “regneggiante”, salirà al trono col nome di Giorgio VI e troverà la corretta fonazione dentro il suo discorso più bello. Quello che ispirerà la sua nazione guidandola contro la Germania nazista. Fonte trama

N/D /1
N/D
HD
Romolo e Remo

Romolo e Remo vivono la loro vita di pastori fino a quando Faustolo, che li aveva adottati, muore rivelando la loro origine avvolta nel mistero. I due si mettono alla testa delle loro genti e assaltano Albalonga dove Romolo rapisce Julia, la figlia del re dei Sabini, Tazio. I rapporti tra i due fratelli intanto si deteriorano sfociando nell’odio. Quando infatti Romolo traccia i confini della nuova città, Remo lo sfida ad un duello che si rivelerà fatale. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Ercole l’invincibile

Ercole, dopo aver ucciso un leone che terrorizzava la figlia del re, finisce per innamorasene. Il padre, però, in cambio dell’amore della fanciulla pone come condizione l’uccisione di un terribile drago che fa strage del suo popolo. Naturalmente l’impresa riesce. Quando Ercole torna al villaggio per riscuotere l’ambito “premio”, si accorge che tutto è stato distrutto dalla violenta tribù dei Demios, che abitano nel bacino spento di un vulcano. Mille peripezie attendono ancora il nostro eroe prima del lieto fine. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Salomone e la regina di Saba

Re David, in punto di morte, sceglie Salomone come suo successore sul trono d’Israele eludendo le speranze del figlio maggiore Adonia, che aveva sperato a lungo di poter succedere al padre. Salomone dà subito prova di saggezza e di lungimiranza e si adopera per far costruire un tempio monumentale, destinato a testimoniare la sua grandezza, oltre che quella del dio d’Israele. La crescente potenza politica ed economica del re preoccupa però il Faraone, che riunisce i monarchi orientali per studiare il modo migliore per contrastrarlo. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Arrivano i Titani

Per riscattarsi agli occhi di Giove, Crios, un giovane Titano, accetta l’incarico di andare a mettere ordine a Creta dove il tiranno Cadmo ha deciso di autoproclamarsi Dio. Crios non solo riesce nell’impresa, ma seduce anche Antiope, la figlia di Cadmo. E la loro storia d’amore farà avverare un’antica profezia. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Ercole contro i tiranni di Babilonia

I tiranni di Babilonia, due fratelli e una sorella, hanno fatto prigioniera la regina dell’Ellade. Phaleg, re di Assiria, vorrebbe sposarla per impadronirsi del regno della donna, ma ottiene un rifiuto dai babilonesi. Interviene Ercole e, fra tradimenti vari, battaglie, distruzioni e altri clamorosi avvenimenti, si arriva al trionfo dei buoni e al castigo dei malvagi. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Gli invincibili tre

Un tiranno che si fa chiamare Ursus spadroneggia, con il suo braccio destro Teomaco, sugli abitanti della città di Atra. Il vero Ursus giunge per caso in città accompagnato da due amici, Capriolo e Manina; protetti dal leale principe Dario, dalla redenta regina Alina e con l’appoggio della popolazione, che non ne può più delle angherie del tiranno, i tre ristabiliscono la pace e la giustizia. Duelli, prove di forza, scazzottate alla Far West, danze esotiche: un calderone da quattro soldi. Se ogni tanto si ride, è per comicità involontaria. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Maciste e la regina di Samar

Maciste viene chiamato a Samar dalla popolazione, stanca delle vessazioni cui viene sottoposta dalla regina. Costei, servendosi di un esercito composto da uomini di pietra provenienti dalla Luna, impone sacrifici umani ai suoi sudditi. La regina si innamora di Maciste, il quale non cede alle lusinghe. Attorno a Maciste si radunano un gruppo di ribelli: è con il loro appoggio che il fortissimo eroe affronta i guerrieri di pietra e li sconfigge. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
L’ultimo gladiatore

Naor, schiavo dotato di una forza sovrumana, viene fatto combattere come gladiatore. Il forzuto si ribella a Messalina che decide di farlo ammazzare. Lo salverà l’imperatore Claudio, il marito di quest’ultima, ordinando l’arresto della donna che ha complottato per rovesciare Caligola. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Scipione l’Africano

Scipione deve affrontare i Cartaginesi per riaffermare il dominio romano sul Mediterraneo. A questo scopo concepisce un piano ambizioso ma molto rischioso: sbarcare sul suolo africano e portare la guerra in casa del nemico. Per attuarlo deve affrontare le resistenze del senato, le insidie amorose della regina Sofonisba e le trame di Massinissa. Kolossal del cinema fascista volto alla glorificazione del regime attraverso l’esaltazione dei fasti della Roma antica. Mussolini tuttavia restò deluso per le eccessive debolezze amletiche conferite al personaggio. Ninchi era inoltre inadeguato alla parte. Resta l’impegno di alcune scene di massa, di evidente derivazione “sovietica”. Musiche di Ildebrando Pizzetti e premio per il miglior film italiano a Venezia. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Uncle Adolf

Il film racconta l’amore che Hitler (Ken Stott) provava per sua nipote Geli Raubal (Elaine Cassidy), che visse tre anni insieme a lui, fino a quando il 19 settembre 1931 si uccise con un colpo di pistola a soli 23 anni e devastò mentalmente Hitler Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Costantino il grande

In un periodo di grande confusione per l’Impero, Costantino torna a Roma dalle Gallie, e il rivale Massenzio, suo futuro cognato, congiura per ucciderlo. Proclamato imperatore dalle sue legioni, dopo la celebre visione della croce sconfigge Massenzio al ponte Milvio, e può conoscere la madre Elena che era stata ripudiata dal marito perché cristiana. Soporifero kolossal, più agiografico che storico. Fonte Trama

N/D /1
N/D
HD
Il Colosso di Rodi

L’eroe ateniese Dario si reca sull’isola di Rodi per ritemprare le forze. Il popolo trama contro Serse, il re che ha fatto costruire il famoso Colosso, con il quale controlla l’uscita del porto. Dario si unisce ai congiurati e cerca aiuto in Diala, figlia del costruttore del Colosso. Fonte trama

N/D /1
N/D
HD
Maria Antonietta [B/N]

Ritratto della volitiva moglie di Luigi XVI, dagli ultimi frivoli giorni dell’Ancien Régime alla ghigliottina. Fastosa produzione Mgm degli anni Trenta, da cui risulta un film posticcio, ma fastoso e spettacolare. Fonte trama

N/D /1
N/D
HD
Alexander

Alessandro Magno è un personaggio che affascina Oliver Stone da sempre. Val Kilmer conferma che sin dai tempi di The Doors lui e il regista parlavano del film da farsi. Ora Stone è riuscito nell’intento realizzando un’opera assolutamente personale e del tutto imparagonabile a quella sorta di ‘Omero made in Usa’ che è Troy. Non per questo però Alexander si può definire un film riuscito. Perché Stone ha portato all’eccesso tre degli elementi che costituiscono da sempre l’essenza del suo fare cinema. Sono, nell’ordine, i seguenti: l’essere un anarchico di destra; l’amare un’idea ‘barocca’ del cinema; l’autobiografismo. Proviamo a spiegarci. L’autore della sceneggiatura di Conan il barbaro e il regista di Nato il 4 luglio sono, anche se a molti è sembrato strano, la stessa persona. Quella stessa che ha girato un documentario su Fidel Castro (Comandante) e uno sul conflitto israelo-palestinese (Persona non grata). Un regista ‘politico’ (JFK) capace di andare ‘contro’ ma con ben radicati, nel profondo, gli ideali di patria, di virilità, di onore. Alexander soddisfa queste esigenze: una personalità complessa, un tiranno ‘partecipativo’, un conquistatore spinto da ideali. Consente poi a Stone di portare all’eccesso quel barocchismo che finora si era estrinsecato soprattutto in un montaggio esasperato, in una molteplicità di punti di vista di un solo gesto e che qui si acquieta sotto questo aspetto (tranne che, ovviamente, nelle battaglie) per trovare la propria soddisfazione nella scenografia, nei costumi e nell’esasperazione cromatica della lotta. Con quel rosso così lisergico da sembrare frutto di un’allucinazione nella giungla vietnamita. E veniamo in questo modo al dato autobiografico: il confronto tra Alessandro e suo padre Filippo sembra ricalcare quello tra Oliver e il genitore militare, con tanto di partenza del primo per il Sudest asiatico per dimostrargli di essere un uomo. Anche se qui il gioco sembrerebbe ribaltarsi, visto il rapporto che intercorre, unendoli fino alla morte, tra il condottiero ed il compagno Efestione. Il ‘macho’ Stone affronta, da anarchico insofferente delle norme qual è, il tema dell’essere al contempo gay e combattivi sapendo in partenza di dispiacere alla morale vincente attualmente nel suo Paese. Ma il film non funziona non per colpa di Bush, del moralismo della sua amministrazione ecc.ecc. come vorrebbe farci credere il regista. Non funziona, oltre che per l’esasperazione dei tre elementi citati, perché su quasi tre ore di proiezione ci piazza più di 30 minuti di ‘spiegazioni’. Comincia il narratore Tolomeo (che tornerà più volte), seguono poi le istruzioni di mamma Olimpia/Angelina (che non invecchia mai, neppure quando dovrebbe), poi quelle del maestro di lotta e di quello di storia. Tocca poi al padre Filippo (che tornerà nel sottofinale con un flashback che potrebbe avere come didascalia “C’eravamo dimenticati di dirvi”…) provare a spiegare al giovane Alessandro come si sta al mondo. Insomma, prima di entrare nel vivo dell’azione ce ne vuole e quando poi questa finalmente esplode il rischio (anzi, la certezza) del dialogo meditativo sulle sorti degli esseri umani e della Storia è sempre dietro l’angolo. Un film (e Stone dovrebbe esserne a conoscenza dato che in passato ne ha realizzati di efficaci) deve saper portare avanti una storia e magari anche una tesi senza ‘note a piè di pagina’. Questo, purtroppo, non accade in Alexander.. Fonte trama

N/D /1